1) Scambio di buone pratiche tra gli insegnanti in materia di prevenzione dell'intolleranza tra i giovani nel contesto della crescente diversità dell'ambiente scolastico e della crisi dei rifugiati.
2) Un approccio olistico all'apprendimento delle lingue straniere nel contesto del multilinguismo europeo.
Imparare, inestricabilmente intrecciati con lo sviluppo della comunicazione, le competenze interpersonali e multiculturali, nonché la riflessività e l'autonomia. Oltre all'incremento misurabile di queste competenze, il progetto si concentra sull'istruzione della cittadinanza e sulla sensibilizzazione e sulla responsabilità sociale. Tutto grazie all'utilizzo di metodi e strumenti innovativi di insegnamento con particolare attenzione alle nuove tecnologie e alla multimedialità.
3) Parafrasando l'articolo 6 della Carta del Maestro, siamo obbligati a insegnare ed educare i giovani a rispettare tutti e prendersi cura dello sviluppo di atteggiamenti morali e civici degli studenti in linea con l'idea di democrazia, la pace e l'amicizia con persone di diverse nazioni, razze e credenze.

La metodologia di teatro forum del progetto D.I.A.L.O.G. che proponiamo, permette di comprendere come si formano i pregiudizi, a prescindere dalla loro forma ed evitare permanentemente che tali pregiudizi si formino.
Il nostro obiettivo è quello di rafforzare la posizione di un insegnante di fronte a nuove sfide quali la diversità dei giovani nella scuola attraverso lo scambio di buone pratiche in materia di prevenzione dell'intolleranza e lo sviluppo congiunto di materiali digitali di alta qualità compatibili con il curriculum e pronti per l'uso durante la lezione. Inoltre, è obiettivo del progetto diffondere le tecniche del teatro del forum per applicarle a scuola. Il teatro dei forum è uno strumento ideale per imparare la lingua anche nella piccola quantità di tempo a scuola e indipendentemente dal livello. Permette agli studenti di esprimersi in modo autentico e spontaneo nonostante la mancanza di abilità linguistiche di barriera mentale.

Le scuole partner del progetto sono dei seguenti paesi partecipanti:
Francia (Parigi)
Italia (Noto )
Turchia (Ankara)
Polonia (Gdynia)